Procedura di Fontan

Una procedura di Fontan è un intervento palliativo medica in cui è attaccato l’atrio destro del cuore direttamente l’arteria polmonare, bypassando il ventricolo destro. Questa operazione viene normalmente eseguita su bambini con difetti congeniti del cuore, tra cui atresia della tricuspide, atresia polmonare, sindrome del cuore ipoplasico, singolo ventricolo sinistro, ventricolo destro a doppia uscita, e altri difetti ventricolo unico o difetti cardiaci congeniti che lasciano il cuore con un solo uno funzionante ventricolo. La procedura di Fontan – Fontan procedure consente al sangue di viaggiare passivamente dall’atrio in arteria polmonare, che porta il sangue ai polmoni per ottenere ri-ossigenato, invece di passare nel ventricolo destro, dove viene pompato nell’arteria polmonare. Come un trattamento palliativo, che aiuta i pazienti a vivere con il loro difetto, ma non curare la condizione. Un cuore normale ha quattro camere: l’atrio destro, il ventricolo destro, l’atrio sinistro e il ventricolo sinistro. L’atrio destro riceve de-ossigenato, “usato” il sangue dal corpo attraverso l’inferiore e la vena cava superiore, e passa il sangue nel ventricolo destro, dove viene pompato fuori nell’arteria polmonare. L’arteria polmonare porta il sangue ai polmoni per ottenere ri-ossigenato, e quindi il sangue viene restituito all’atrio sinistro del cuore attraverso la vena polmonare. Il sangue passa poi nel ventricolo sinistro, dove viene pompato fuori nell’aorta, che fornisce il sangue ossigenato al resto del corpo. Una procedura di Fontan è eseguita su qualcuno che ha un difetto che altera il ventricolo destro, che è responsabile per lo scopo fondamentale di ottenere sangue ai polmoni, dove viene ri-ossigenato.

Diversi difetti, di solito causata da un problema di sviluppo nelle prime otto settimane di gestazione, può causare una tale condizione. In atresia tricuspide, la valvola tricuspide che consente viaggi sangue dall’atrio al ventricolo non forma, e tessuto solido è al suo posto. Nella sindrome da ipoplasia del cuore sinistro (HLHS), il lato sinistro del cuore non riesce a svilupparsi correttamente, in modo che le camere di sinistra sono spesso piccoli o inesistenti. Sindrome da ipoplasia del cuore destro (HRHS) è una condizione meno comune simile a HLHS, ma con camere di destra difettoso e le camere di sinistra funzionale. Un bambino può anche avere singolo ventricolo sinistro, in cui il ventricolo destro non forma correttamente e sia connect atri, sia attraverso una valvola condivisa o due valvole distinte, al ventricolo sinistro.

La procedura di Fontan si sforza di ottenere il sangue ai polmoni, senza lavorare troppo il ventricolo unico funzionamento bypassando il ventricolo destro e prelievo di sangue direttamente dall’atrio destro al ventricolo destro. L’operazione è in genere fatto in due fasi, la Hemi-Fontan, chiamato anche il bi-direzionale procedura di Glenn, e il completamento Fontan. Durante la Hemi-Fontan, le arterie polmonari, che trasportano l’ossigeno nel sangue impoverito dal cuore ai polmoni, e la vena cava superiore (SVC), che prende di ossigeno nel sangue impoverito dalla parte superiore del corpo al cuore, sono scollegati dal cuore. La SVC è collegato l’arteria polmonare, così il sangue povero di ossigeno fluisce direttamente ai polmoni. La vena cava inferiore (IVC), che porta il sangue impoverito di ossigeno dal corpo inferiore al cuore, rimane collegato al cuore, quindi questo sangue non ottenere ri-ossigenato. Il paziente può vivere con solo la prima metà della procedura di Fontan, ma spesso soffrono di ipossia, o l’ossigeno insufficiente l’apporto di sangue, perché il sangue dalla vena cava inferiore non è in fase di ri-ossigenato. Il completamento Fontan reindirizza il flusso di sangue IVC di andare al cuore, di andare direttamente ai polmoni. Questo permette al bambino di crescere bene e per evitare di maggiore suscettibilità alla malattia.

La procedura di Fontan è di solito eseguita sui bambini dopo due anni di età, come i bambini spesso non in grado di tollerare l’intervento chirurgico a causa della elevata resistenza vascolare, o la quantità di lavoro necessario per ottenere il sangue attraverso il sistema circolatorio. Le complicanze possono includere infezioni, versamento pleurico, o accumulo di liquidi nei polmoni, e fibrillazione atriale. Queste complicazioni possono richiedere l’uso a breve oa lungo termine di farmaci, tubi petto, e la chirurgia. In alcuni casi, la procedura di Fontan non può adeguatamente migliorare la salute del paziente e la qualità di vita, e il paziente può avere bisogno di un trapianto di cuore. Per molti pazienti, tuttavia, l’operazione permette al bambino di sviluppare correttamente e condurre una vita normale e sana.